Finalità e contesto della ricerca di Start-up su 4 ecosistemi fondamentali

La protezione dell’abitazione (Casa), dei mezzi di trasporto (Mobilità), delle attività economiche (Azienda Connessa) e del benessere delle persone
(Persona) non si esauriscono nella sottoscrizione di polizze assicurative, che normalmente consentono di compensare con un risarcimento
monetario il danno subito o la spesa sostenuta (furto, danni ai beni, a ccertamenti diagnostici, cure, cyber risk, ecc.).

Vittoria hub intende essere un centro di sperimentazione e applicazione dell’innovazione per rispondere a bisogni fondamentali dei clienti nelle
quattro aree individuate, integrando componenti assicurative con componenti non assicurative per fornire un servizio “seamless” per il cliente.

L’innovazione rilevante a questo fine può essere focalizzata su tecnologie di punta (es. IoT, Intelligenza artificiale e Machine Learning, Blockchain),
ma ugualmente rilevante è l’utilizzo di tecnologie digitali e della virtualizzazione di transazioni, attività e processi per sviluppare servizi innovativi o
per integrare servizi esistenti (innovazione di Modello di servizio).

Casa

  • L’ambito di innovazione relativo alla CASA riguarda…

Mobilità

  • L’ambito di innovazione relativo alla MOBILITÀ riguarda…

Azienda
Connessa

  • L’ambito di innovazione relativo all’AZIENDA CONNESSA riguarda…

Persona

  • L’ambito di innovazione relativo alla PERSONA riguarda…

Casa

L’ambito di innovazione relativo alla “Casa” riguarda i diversi contesti di possesso o utilizzo dell’immobile da parte di famiglie (es. Prima casa di proprietà; Seconda casa; Abitazione in affitto; Casa di proprietà data in affitto; Casa di proprietà a disposizione, Immobili commerciali, ecc.) ed è volto alla creazione di un Ecosistema di servizi che consenta di rispondere a bisogni fondamentali come la protezione dei beni, il supporto nella gestione degli stessi, la massimizzazione del benessere all’interno attraverso la creazione di una value proposition integrata fondata su partnership fra Vittoria Assicurazioni e startup.
Ne è un esempio il collegamento della polizza assicurativa con servizi di monitoraggio, prevenzione e riparazione degli impianti fissi nella proprietà (o di elettrodomestici/sistemi di entertainment).
Il servizio integrato consente di risparmiare al cliente anche la “perdita emotiva” legata al sinistro, in quanto esso viene evitato o gestito attraverso un servizio di pronto intervento che, oltre a limitare i danni, risparmia al cliente la necessità di gestire emergenze e anticipare (o sostenere) il costo dell’intervento. Inoltre, dal punto di vista della compagnia, questo rappresenta un chiaro beneficio in termini di risultato tecnico delle polizze per la riduzione del numero e della gravità dei sinistri, potendo integrare i servizi di prevenzione e di riparazione/rimedio. Applicando lo stesso modello ad altre aree di servizio (sicurezza, gestione in loco e a distanza della casa, ecc.) il cliente può “delegare” in maniera efficace l’organizzazione di aspetti chiave della gestione e della protezione della casa, nonché delle emergenze connesse e dispone di un’interfaccia unica per gestire, proteggere e controllare la proprietà.
Le startup candidate possono avere profili differenziati in relazione alle due dimensioni principali: tecnologia e modello di servizio.

Mobilità

Per le compagnie di assicurazione il tema della “Mobilità” è molto rilevante per il peso che l’assicurazione auto ha sul totale dei rami danni e per lo sviluppo già raggiunto dalla tecnologia dell’auto connessa (scatola nera), specie sul mercato italiano.

L’ambito di innovazione relativo alla “Mobilità” integra la componente auto con la componente relativa ad altri mezzi di trasporto (moto, bici tradizionali ed elettriche, monopattini, ecc.) e include le differenti modalità di trasporto su tutti i mezzi (mobilità sostenibile, car sharing, car pooling, ecc.) In questo ambito sono compresi diversi contesti di innovazione relativi alla sicurezza della guida, l’efficienza nella gestione dei mezzi, la riduzione dei tempi di spostamento complessivi e/o la maggiore comodità degli spostamenti; la prevenzione di furti e danneggiamenti; la prevenzione di guasti meccanici e la riparazione dei mezzi che siano o no in connessione con sinistri, ecc.)

L’innovazione applicata alla Mobilità è volta alla creazione di un Ecosistema di servizi che risponda ai bisogni fondamentali di spostamento delle
persone in maniera efficiente, sicura e affidabile ottimizzando i costi assicurativi e l’impatto sull’ambiente di combustibili fossili sulla base di
un’aggregazione di servizi e lo sviluppo di una value proposition integrata attraverso partnership fra Vittoria Assicurazioni e startup.

Inoltre, un’offerta integrata di servizi innovativi legati alla mobilità consente di ridurre gli impatti sulla salute delle persone sia diretti (legati all’occorrenza di incidenti), sia indiretti (es.: inquinamento, stimolo ad una vita più attiva attraverso il maggiore utilizzo di mezzi come la bici).
Le startup candidate possono avere profili differenziati in relazione alle due dimensioni principali: tecnologia e modello di servizio.

Azienda
Connessa

L’ambito di innovazione relativo all’“Azienda Connessa” riguarda la sicurezza e il supporto in attività fondamentali di impresa con particolare riferimento alla fascia delle microimprese, degli studi professionali, delle attività artigianali e commerciali di territorio.

Si tratta di un ambito in cui la tecnologia digitale e l’innovazione possono svolgere un ruolo con grandi opportunità di sviluppo e di innovazione, dal momento che per il segmento delle piccole attività economiche i servizi bancari, assicurativi e di supporto alla gestione non sono molto avanzati oppure sono adattati al target partendo, a seconda dei casi, dalle esigenze del mercato retail o del mercato corporate.

Analogamente agli altri settori di Vittoria hub, l’ambito di innovazione riguarda i servizi di prevenzione, monitoraggio, pronto intervento e riparazione in relazione a danni accidentali e a furti. Inoltre è rilevante tutta la catena della sicurezza dei locali, del contenuto e delle persone.

Un altro ambito di innovazione molto importante riguarda la continuità aziendale a fronte di rischi operativi di vario genere (es. salute del titolare, rischi legali per l’impresa e gli amministratori, continuità dei processi produttivi e dei sistemi informatici, ecc.). In questo ambito è di rilevante importanza il tema della gestione dei rischi “cyber”, che possono impattare la continuità aziendale o evolvere in rilevanti rischi reputazionali. Dal punto di vista del cliente è quindi essenziale focalizzare l’attenzione sulla prevenzione piuttosto che sulla “remediation”. Dal punto di vista della compagnia inoltre è importante disporre di strumenti di assessment del rischio più mirati e sofisticati di quelli oggi esistenti.

Una ulteriore area di potenziale sviluppo è quella che consente di supportare le piccole attività economiche in alcuni processi di base della gestione (contabilità, account aggregation, riconciliazione automatica incassi e pagamenti, cash flow prospettico, ecc.). Si tratta di processi non strettamente legati a quelli tipici assicurativi di protezione di beni e persone, ma possono essere un traino per lo sviluppo di un rapporto più consolidato fra compagnie e cliente e costituiscono anche un elemento di attrazione per clienti potenziali.
Le startup candidate possono avere profili differenziati in relazione alle due dimensioni principali: tecnologia e modello di servizio.

Persona

L’ambito di innovazione relativo alla “Persona” riguarda il benessere psico-fisico e copre prioritariamente (ma non esclusivamente) i bisogni collegati
al mantenimento e al miglioramento della salute nel ciclo di vita del cliente. In particolare sono rilevanti tre macrofasce di età: l’infanzia/adolescenza; l’età adulta; la terza/quarta età e due condizioni fondamentali di vita: l’autosufficienza e la non (o parziale) autosufficienza.

In questo ambito sono compresi diversi contesti di innovazione, fra cui: Remote care e Telemedicina, Ambient assisted living; Active ageing; Pharmacy of the future; altri ambiti di Digital health e Wellbeing.

L’innovazione applicata alla “Persona” è volta alla creazione di un Ecosistema di servizi che integri la prevenzione, la cura, il recupero psicofisico ed elementi di engagement per migliorare lo stile di vita, le abitudini alimentari, l’equilibrio fra lavoro e tempo libero, la socializzazione attiva. Ciò è reso possibile da un’integrazione di servizi in una unica value proposition da realizzare attraverso partnership fra Vittoria Assicurazioni e startup.

Ne sono un esempio il collegamento della polizza assicurativa salute con il monitoraggio di parametri vitali del paziente o con strumenti di engagement per stimolare uno stile di vita salutare, oppure la creazione di servizi ad hoc per persone difficilmente assicurabili, come gli anziani.

Nell’ambito “Persona” la prevenzione del sinistro e l’assistenza per le persone non autosufficienti sono fondamentali non solo per ridurre i costi di cura e di recupero, ma anche per evitare il peggioramento della qualità della vita.

Inoltre, la logica della integrazione dei servizi consente di minimizzare i problemi relativi all’organizzazione delle attività di cura e recupero sia nel caso di ricorso alla sanità privata che alla sanità pubblica.
Le startup candidate possono avere profili differenziati in relazione alle due dimensioni principali: tecnologia e modello di servizio.

L’accesso ad ogni fase sarà soggetta ad una graduatoria di merito redatta da parte del CTS (Comitato Tecnico di Selezione) di Vittoria hub basandosi su criteri imparziali di unicità, innovazione e sostenibilità dei modelli raggiunti e dimostrati dalle Start-up ad ogni fase di avanzamento; i premi saranno erogati in forma di Convertible Loans, convertibili in equity al valore di mercato al momento di eventuali round di finanziamento.